12.29.2016

Vegetarian wholegrain blinis - Blinis integrali vegetariani


Hello readers and Happy holidays!
I hope you had a very merry Xmas with your family and friends (and that you ate a lot of delicious food)! Because I surely did!
One of the many starters of my Xmas Eve's menu were wholegrain blinis with caviar and salmon. It was the first time ever that I tried making blinis and I just gave it a go. I opted for the wholegrain vegetarian version, starting from recipes I found online, and adjusting them a little... and I am telling you: they were just light and perfect!
So I thought to share this easy recipe with you to try it during the holidays… maybe at New Years’ Eve?
You can find other ideas for nice and quick starters on the blog, like salmon toasts with orange dressing, buffalo cheese pumpkin dip, or the pear and raisin winter salad.

Buongiorno a tutti e buon Natale in ritardo!
Spero che abbiate passato delle bellissime feste con la vostra famiglia e magari mangiando delle specialità tradizionali (come ho fatto io!).
Quest'anno alla vigilia ho sperimentato una ricetta nuova per uno degli antipasti: i blinis integrali.
Ho cercato delle ricette online e ho aggiunto e sostituito ingredienti per creare una versione più leggera e vegetariana! Ve la consiglio, magari per l'antipasto dell'ultimo dell'anno!
Trovate altre idee veloci per i vostri antipasti e aperitivi dell'ultimo dell'anno sul blog, come le bruschette con salmone al profumo di arancia, la crema di formaggio di bufala alla zucca, o l'insalata invernale alla pera e uvetta.


INGREDIENTS (Approx12 pieces):
  • 120g wholegrain flour
  • 220ml soy milk
  • 1 table spoon extra virgin olive oil
  • 1 table spoon instant yeast (powder)
  • 1 egg white (optional) 
  • 1 pinch sea salt
INGREDIENTI (Circa 12 blinis):
  • 120g di farina integrale
  • 220ml di latte di soia
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 cucchiaio di lievito in polvere istantaneo per torte salate
  • Albume di 1 uovo (opzionale)
  • Un pizzico di sale

PROCESS:
  • Mix the four, oil, salt, soy milk and egg white in a large bowl.
  • Add the yeast and stir well.
  • If the mixture looks too thick or too liquid, add soy milk/flour.
  • In the meantime, boil some tap water in a large pot.
  • Turn off the heat and place the bowl containing the mixture on top of the pot with boiling water, cover with a towel and let sit for 5/6 minutes to allow the mixture to rise.
  • Grease a pan with extra virgin olive oil (you can use a paper towel to spread the oil evenly and avoid using too much).
  • Pour the mixture using a table spoon (you can go for the size you prefer, I like small/tiny pieces as they look so cute!) and flip once ready.
  • Keep the heat low, to make sure they are well cooked in the inside as well.
  • Let them cool down and serve them with whatever topping you prefer! Salmon, caviar with sour cream or butter are the very best!
  • Other alternatives are goat cheese with olives, pumpkin puree and radicchio....

PROCEDIMENTO:
  • In un recipiente impastate la farina integrale, l’olio, il sale, il latte vegetale e il bianco d’uovo.
  • Unite il lievito e mescolate bene gli ingredienti per evitare grumi.
  • Se l’impasto risulta troppo liquido aggiungere un po’ di farina. Se risulta troppo denso, aggiungere latte di soia.
  • Fate bollite dell’acqua corrente in una pentola. Togliete dal fuoco e poggiate la terrina contenente il mix sulla pentola. Coprite con un asciugamano e lasciate riposare per 5/6 minuti.
  • Una volta che il composto si sarà gonfiato un po’, ungete una padella antiaderente aiutandovi con della carta assorbente (per evitare l’eccesso di olio).
  • Versate il composto per creare dei cerchietti aiutandovi con un cucchiaio.
  • Cuoceteli da entrambi i lati a fuoco lento finché l’esterno risulterà compatto.
  • Fate raffreddare e servite con topping a piacere: salmone e caviale con panna acida o burro ad esempio!
  • Altre alternative: formaggio di capra e olive nere, pure di zucca e radicchio tardivo... 

I like to add some lime juice on top of the salmon blinis to add some freshness as well!
Io amo aggiungere il succo di lime ai blinis al salmone per dare un tocco fresco al piatto.


Post the pictures of your blinis on Instagram once you try this recipe and tag me (@cyclistblondie) - I can't wait to see how they come out!

Postate su Instagram le foto dei vostri blinis appena provate questa ricetta e taggatemi (@cyclistblondie)! Non vedo l'ora di vedere i vostri antipastini perfetti!


All pictures of this post are mine.Please link back to this website when using them. 
Tutte le immagini usate in questo post sono state scattate da me. Vi prego di linkare a questo sito ogni volta che le usate.

12.20.2016

Pumpkin spice Xmas biscotti - Biscotti natalizi di pan di zenzero


Hello readers,
Xmas is approaching and since some of you saw on my instatsory (@cyclistblondie Instagram account) that I have been baking pumpkin spice biscotti over the weekend and asked me the recipe; I decided to share it with you right away! You still have time to make them and gift them to friends and family for the holidays!! 

Ciao a tutti!
Il Natale è proprio dietro l’angolo e, nonostante l’assenza di neve io sento tantissimo il clima delle feste.
Lo scorso weekend l’ho passato a sfornare dolcetti natalizi e impacchettare regali (oltre che a comprare gli ultimi!) e molti di voi vedendo la mia instastory sul mio profilo Instagram @cyclistblondie mi hanno chiesto la ricetta dei miei biscottoni al pan di zenzero. Eccola qui, giusto in tempo per sfornarli e regalarli ad amici e parenti per Natale.


INGREDIENTS - INGREDIENTI (c.20 biscotti)
  • 2 1/2 cups of flour – 340g di farina 00
  • 1 cup of sugar – 200g zucchero
  • 1 teaspoon of baking powder – mezza bustina di lievito per dolci
  • 1 Tablespoon of cinnamon (if you like cinnamon you can add so much more) – 1 cucchiaio da tavola di cannella
  • 1 teaspoon of nutmeg - 1 cucchino da caffe di noce moscata
  • 1 teaspoon of ginger - 1 cucchino da caffe di zenzero
  • 1/2 teaspoon of cloves – mezzo cucchiaino di chiodi di garofano macinati
  • Pinch of salt – un pizzico di sale
  • 2 eggs – 2 uova intere
  • 1/2 cup of pumpkin purée (I make mine by baking pumpkins on a baking sheet adding some water, then mixing everything in a blender) – 400g di zucca al forno (per poi farla in puree)
  • 1 teaspoon of vanilla extract (or real organic vanilla bean, just scratch the seeds) – mezza provetta di estratto di vaniglia o semi di bacca di vaniglia

FOR THE ICING / PER LA GLASSA
  • 2 cups sifted powdered sugar – 250g di zucchero a velo
  • 5 TB Warm water – 5 cucchiai di acqua calda
  • 1.5 TB Meringue powder (or just mix firm meringues into a blender) – 2 cucchiai da tavola di polvere di Meringa (comprate le meringhe e rendetele polvere con un robot da cucina)

INSTRUCTIONS
  • Preheat oven to 350°F
  • Sift together the flour, salt, sugar, baking powder, and combine spices (cinnamon, nutmeg and cloves powder) into a large bowl.
  • In another bowl, whisk together the eggs, pumpkin purée, and vanilla extract. Stir well.
  • Add the pumpkin mixture to the flour mixture and stir well.
  • The dough will look more or less like toothpaste in terms of consistency.
  • Add flour or pumpkin puree to adjust, in case it looks to crumbly.
  • Cover a baking sheet with baking paper.
  • Flour your hands and lightly knead the dough.
  • Form the dough into a large log (c.15x6 inches), which should be relatively flat (c. 1/2 inch high).
  • Bake for 22-30 minutes at 350F, until firm to the touch.
  • Let them cool down for c. 15 minutes and cut them into 1 inch wide pieces.
  • Bake for an additional 15-20 minutes and then let them cool completely.
  • For the icing, mix the ingredients (use a blender if you prefer) until the mixture resembles the thickness of toothpaste. 
  • Let it cool overnight after decorating. If you like, add food coloring and candies as well!


PROCEDIMENTO
  • Scaldate il forno a 180 gradi.
  • Unite e mescolate bene in una ciotola abbastanza grande la farina, il sale, lo zucchero, il lievito e le spezie.
  • In un’altra ciotola unite e mescolate bene le uova, il puree di zucca e l’estratto di vaniglia.
  • Unite il mix di liquidi (con la zucca) a quello secco e mescolate bene evitando grumi.
  • La consistenza apparirà abbastanza liquida, simile al dentifricio. Aggiungete farina o puree di zucca nel caso fosse troppo liquida o troppo solida.
  • Ricoprite la placca da forno con la carta da forno e infarinatevi bene le mani.
  • Versate il composto con un cucchiaio sulla carta da forno e con le mani create una forma rettangolare allungata, della larghezza di circa 3 o 4 centimetri dallo spessore di circa 1 cm.
  • Cuocete in forno per circa 22-30 minuti. Dovrà essere abbastanza duretto e compatto.
  • Fate raffreddare per circa 15 minuti e tagliate a fette di 1 centimetro usando un coltello ben affilato.
  • Rimettete in forno I biscotti distesi per altri 15 minuti e fate raffreddare completamente.
  • Per la glassa, unite e mescolate bene gli ingredienti evitando grumi, finché la glassa non avrà assunto la consistenza del dentifricio.
  • Aggiungete coloranti se lo volete e decorate a piacere. Io ho anche utilizzato dei cioccolatini e gocce di cioccolato. 
  • Lasciate asciugare una notte in un luogo asciutto.

WRAPPING

I used clear bags, red ribbon and Xmas stickers! They were too pretty to be covered!!
NOTE: with these instructions the biscotti will not super crunchy, but rather medium soft and perfect for a Xmas breakfast with coffee or dipped in sweet wine (like Italian Vin Santo) as a dessert!


IMPACCHETTAMENTO

Io ho scelto di regalare questi biscottini, perciò li ho impacchettati utilizzando sacchetti per alimentari trasparenti decorati con un adesivo natalizio e un fiocco rosso di raso.


All pictures used in this post are mine.
Ribbons and stickers are from Flying Tiger Italia.
Chocolate chips are from Flying Tiger Italia.
Chocolate candies are both Smarties and from Flying Tiger Italia.
Napkins are from Flying Tiger Italia.
Mug is from Anthropologie (on sale now)

12.14.2016

Festive table settings - Le tavole delle feste


Hello readers,
After a prolonged pause, I am back with a quick festive round-up dedicated to table decoration.
This time of the year is so nice to spend a little more time to make the house festive and cozy, hence to turn it into the perfect place where to sip on hot chocolate with friends, have a dinner with your beloved ones or watch a Xmas movie.

I will share with you some of my table decorations of this year and previous years and link back to some websites for additional inspirations! Enjoy!

Buongiorno lettori,
Sono di ritorno dopo una lunga pausa! Questo nuovo post è totalmente dedicato a come decorare la vostra casa per quello che per me è il periodo più bello di tutto l’anno: the holiday period!
Diversamente dall'estate, quando si è generalmente sempre in viaggio, in spiaggia e all'aria aperta, in questo periodo dell’anno si apprezza molto di più lo stare in casa. Magari a sorseggiare una buona cioccolata calda, o sotto le coperte a vedere un classico film di Natale, o ancora a tavola con gli amici e i parenti!
Vi riporto qui sotto un po’ di foto della mia tavola di questo e lo scorso anno, ma anche link ai miei siti  e blog preferiti, dove trovare le migliori ispirazioni per una tavola perfetta per la vostra vigilia, il vostro Natale o il cenone di capodanno. Buona lettura!



I always love to have something natural on the table. It can be pumpkins, flowers, leaves, fruits, or even nuts during fall or pine tree branches and pine cones in winter.

Mi piace molto aggiungere alla mia tavola un tocco naturale. Gli elementi naturali perfetti per l'autunno e l'inverno sono le zucche ornamentali, le foglie secche, le castagne, rami di pino o abete e le pigne.

Flatware: Zara Home
Candle Holders: Bormioli
Napkins: Flying Tiger
Table cloth: similar at Kasanova



You don’t need that much time to add a festive touch to a normal meal. Last week I went skiing with my boyfriend and I opted for a quick festive table setting, just adding some ceramic pine trees, funny wooden mushrooms and a checked ribbon!

Non serve molto per aggiungere quel tocco di festa a un normalissimo pasto. Il weekend scorso ero in  montagna e ho allestito una simpatica colazione natalizia in due minuti, aggiungendo due alberelli di ceramica, alcuni funghetti di legno e un nastro a quadretti!

Ceramic trees, ribbon and wooden mushrooms: Flying Tiger
Keep calm mugs: similar on Amazon
Plastic table cloths: similar on Amazon



I love this table setting from Gal Meets Glam, where everything is white and snowy! The flower arrangement features typical winter flowers and plants and it is extremely fancy.

Questo setting bianco neve a casa della blogger di Gal Meets Glam è stupendo!



There are truly beautiful tables around, but some of them look like the ones in magazines and somehow lack of a personal touch. That’s why I always love to add a signature to my settings. It can be a hand-written menu, some nice way of folding napkins or a DIY napkin holder! 

Mi è capitato spesso di essere invitata a delle cene in case con tavole perfette, quasi da rivista! A volte troppo perfette da diventare un po’ aride e fredde.. per questo amo sempre aggiungere un piccolo tocco personale alle mie. Alcuni esempi: un menu scritto a mano, un porta tovagliolo fai da te o un simpatico modo di piegare i tovaglioli di tutti i commensali. Anche il centro tavola nella foto è fatto a mano: una trave in legno, un po' di muschio e pigne, alcune candele rosse e bianche e il gioco è fatto!

Place holders and candles: Flying Tiger 
Flatware: Alessi on Amazon
Table Cloth: Vintage handmade



Oh Joy loves colors and she puts them everywhere! I love her Thanksgiving table setting from last year! And I can’t wait to give this centerpiece a try (maybe with white spray paint for a winter table arrangement?!)

La blogger di Oh Joy adora i colori e la sua tavola sembra una la tavolozza di un pittore! Questo centro tavola fai da te è pazzesco e non vedo l’ora di provare a costruirlo anche io! Magari a capodanno, dipinto di bianco per un look più invernale?!




I love candles, and I add them to my table decorations every time I have the chance to! I am also a collector, and I happen to buy candle holders at the flea market on a quite regular basis (my collection is now huge! I might start selling them online one day!!)...


Adoro le candele e cerco di metterle ovunque quando decoro la tavola. Questi sono solo alcuni dei miei tantissimi candelabri che ho comparto negli anni ai vari mercatini dell’usato del nord Italia! Se continuo così un giorno avrò una collezione talmente enorme da dover iniziare a venderli io stessa ahahha!

Flatware: Zara Home 
Table cloth COIN CASA, similar here 
Candle holders: vintage, similar here
Glasses: Bormioli Bodega on Amazon
Candles: Flying Tiger

Lovely tree-shaped trays and everything grey in the Xmas setting of Zara Home.

Adorabili vassoi e piatti a forma di alberello e una elegantissima palette di grigi e neutri sulle tavole natalizie di ZaraHome. 


***********************************************************************

This post features a combination of my photos and pictures from the web (including Zara Home, Oh Joy and Gal Meets Glam). All external content is linked to the original source. Calligraphy by Calligraphy Fonts.

11.21.2016

Persimmon everything - Tutto a base di caco persimmon


Hello readers,

this week is a festive week for a lot of you: Thanksgiving day is approaching and you will be spending some quality time with your family and friends, being thankful for everything that you have.
In Italy we don’t celebrate Thanksgiving. However, I love this festivity and I always find a way to host a dinner, or a get-together to celebrate and thank my friends and relevant others to be part of my life.
Every time I think about Thanksgiving and fall in general, I think of pumpkins (and we have already shared a lot of recipes and hints on this amazing vegetable HERE), as well as kaki fruits and persimmons (another variety of kaki fruit).

This year I want to share with you 3 nice recipes with this second fall’s favorite: persimmons! In this post you will find: a breakfast, a healthy dessert and a morning snack!

**************************************************

Bentornati lettori,

Per gli americani questa è una settimana di festa, da passare con la propria famiglia e dimostrare la propria gratitudine per ciò che si ha. Anche se noi italiani non festeggiamo il Ringraziamento, io sono sempre stata una grande fan di questa festa e mi piace trovare il modo di organizzare una cenetta a base di tacchino o un aperitivo con gli amici, i colleghi e le persone care in generale. Giusto per ringraziarli di esserci sempre e di rendere la mia vita migliore.
Ogni volta che penso a questo periodo dell’anno penso alle zucche (di cui abbiamo già parlato QUI), i cachi e i cachi persimmon (un’altra varietà, spesso chiamata in Italia caco mela).
Questo post è totalmente dedicato a questo frutto zuccherino magnifico. Troverete qui una ricetta per la colazione, una per un dessert sano e particolare e una per uno snack (da gustare preferibilmente a metà mattinata). Buona lettura!

11.08.2016

The breakfast roundup - Tutto sulla colazione



Hello readers,
welcome back to my favorite series: the breakfast roundup!
For those of you who don't know this series, go check the previous episode HERE
This series is all about my favorite meal and I share with you my latest recipes, but also the tasty breakfasts I had the chance to try while travelling or at work. Have fun reading!

Ciao a tutti,
bentornati alla mia serie preferita: il breakfast roundup!
Per chi di voi non avesse seguito la prima puntata, potete leggere tutto QUI.
Questa serie è interamente dedicata al mio pasto preferito, e contiene le fotografie delle mie ricettine ma anche delle colazioni fantastiche che ho avuto modo di provare durante i miei viaggi. Buona lettura!


The salty breakfast: As you all know, Italians love to wake up to a sweet breakfast, mainly including cappuccino and croissant. However, thanks to ToneItUp, my boydriend and I decided to try a tasty sandwich with wholegrain bread, avocado, egg white frittata and carrots. It was amazing!

La colazione salata: Come tutti voi, anche io, da buona italiana, amo la colazione dolce. Nonostante ciò, grazie a ToneItUp, io ed il mio ragazzo abbiamo deciso di sperimentare e provare questo sandwich buonissimo, a base di pane integrale, avocado, frittata di bianco d'uovo e carote. Fantastico!


The hotel breakfast: I love having breakfast while travelling. I allow myself to try a little bit of everything. From yogurt and granola, to mixed juices, toasts with amazing jams. This was in London two weeks ago.

La colazione dell'hotel: Chi non ama fare delle immense colazioni in viaggio? Io impazzisco per le colazioni degli hotel e amo provare un po' di tutto. Dallo yogurt con la frutta e la granola, ai toast con tutte le marmellate e creme possibili, ai buonissimi succhi di frutta misti. Quella nella foto è la colazione del mio weekend a Londra due settimane fa.


Smoothies: Especially in summer, when you crave for cold drinks right from when you wake up in the morning, smoothies happen to be one of my favorite! I love to store them in glass jars and bring them to work for a mid-morning snack as well!

Gli Smoothies: Perfetti l'estate, quando si ha voglia di qualcosa di fresco già dal primo mattino, gli smoothies sono diventati pian piano un mio drink preferito. Questa è una versione autunnale. Amo conservare i miei smoothies nei vasetti di vetro e portarli in ufficio anche per uno snack di metà mattina.


American/weekend breakfast: pancakes (here) and French toasts (pictured above) are America's favorite! I started making pancakes when I started to work out on a regular basis, using egg white and banana or even adding plant-based protein powder (I use Perfect Fit). Same for the French toasts. And I love love love them, especially on those cozy Sunday mornings!

Colazione americana/del weekend: i pancake e i French toasts (foto iniziale) fanno parte della tradizione della colazione domenicale americana. Ho iniziato a riscoprirli (dopo il mio anno all'estero) quando ho cominciato ad allenarmi regolarmente, quando ho iniziato a prepararli con bianco d'uovo, banana e proteine vegetali in polvere (io uso Perfect Fit ). Li adoro!



Exotic breakfastThis is the most amazing breakfast I had while travelling in Sri Lanka this past August. Fresh fruit, curd and treacle (using buffalo milk curd, which is very thick and stored by the locals in terracotta vases), toasts and jam, fresh juice and coffee. Oh sometimes king coconut, which it is believed to give strength in the morning!
I just couldn’t wait until breakfast as I knew it was going to be one of the most amazing moments of the day: facing the ocean and overlooking at the fishermen folding their full nets.

La colazione esotica: Questa è la foto della mia colazione preferita di quando ho viaggiato in Sri Lanka ad agosto. Ogni mattina non vedevo l'ora di gustare dei succhi di frutta fresca, mix di frutta locale, curd di bufalo e treacle (melassa), toast e marmellata e caffè bollente! Che bellezza! Molti amano anche il cocco reale (o king coconut), mangiato dai locali per ricevere l'energia necessaria per affrontare il caldo e l'umidità dell'estate!

Tutte le fotografie di questo post sono mie, come le opinioni riportate. Questo post non è sponsorizzato.
All pictures shown in this post are mine, as well as all opinions and reviews. This post is not sponsored.

10.31.2016

How to pack the perfect pasta lunch box - Come preparare il perfetto lunch box con la pasta


Hello readers,
Here I am with my top 5 tips to pack the perfect pasta-lunch box. I also added some pictures of some of the lunch boxes I took with me at work over the last 2 weeks, with captions including some tips. BTW: Have you checked my previous post on how to include pasta/carbs in your diet and still be lean and fit? 

Ciao a tutti,
eccomi qui con i miei consigli per un lunch box a base di pasta perfetto per un pranzo veloce al lavoro o ovunque voi siate! 
Ho incluso anche le fotografie dei miei lunch box delle scorse due settimane, con alcuni consigli utili sul lunch box perfetto riportati nel commento.
PS: Avete letto il mio post su come includere pasta/carboidrati nella vostra dieta senza sentirvi in colpa e rimanendo in linea?

10.12.2016

Tutto sulle zucche - All about pumpkins



Hello readers,
as for many fall means pumpkin-everything (recipes, Halloween, colors..), I am back with an old article with interesting info on this amazing food, as well as some advices on how to cook it! (Plus pictures of the amazing recipes I tried since I joined ToneItUP)!

Buongiorno a tutti,
dato che per tante persone autunno significa ZUCCA, vi ripropongo un vecchio post del blog, rivisitato con l'aggiunta di nuove fotografie (incluse quelle delle ricette pazzesche che ho provato da quando sono ufficialmente diventata una ToneItUp member)!
Per i lettori italiani, vi consiglio di informarvi sulla fiera Di Zucca in Zucca 2016 e di leggere qui le caratteristiche di tutti i vari tipi di zucca!

10.03.2016

Tips to include pasta in your diet // Consigli per mangiare pasta anche quando si è attenti alla linea


Hello readers,
Again, I have been far away for a while, but I am back with a post entirely dedicated to Italians’ favorite meal: PASTA.
Yes, like most of Italians, I do eat pasta on a regular basis. Shocked? Don’t be! Because carbs are vital and excluding carbs from your nutrition plan would be the biggest mistake you could possibly make!
You can take only the best from pasta (energy and taste), leaving aside the worst (bloating, calories, etc.) by following some easy tips:

Buongiorno a tutti,
Come al solito, rieccoci dopo una lunga pausa. Oggi vi parlerò di uno degli alimenti preferiti dagli italiani: la pasta. Oh yes, come la maggior parte degli italiani, anche io mangio pasta regolarmente e non c’è assolutamente niente di male: non credete a chi vi dice che la pasta è incompatibile con “la dieta” (parola che comunque a me non è mai piaciuta!). Sono infatti più che convinta che eliminare i carboidrati sia il più grande errore che si possa mai commettere, parlando di regimi alimentari.
Esistono infatti dei piccoli accorgimenti che ci permettono di prendere il meglio dalla pasta (energia e gusto), lasciando da parte “il negativo” (calorie, sensazione di gonfiore etc.). Ecco alcuni suggerimenti:

7.25.2016

Fruit infused water - Acqua al sapore di frutta


Hello lovely readers,
I apologize for the delay, as usual, but again...hectic period for me! But well, I am back with a refreshing recipe, which is all we need!
Navigating the web you over the last period, you might have encountered tons of recipes of infused waters. Well, I couldn’t avoid giving them a try! This post is in collaboration with my-botwox, a French brand making the coolest infused water bottles. All you need to do is buy fresh fruit (I always suggest to go for organic, especially for infused water, as you will be drinking everything that lies on the peel!), chop it, and put it in the mid-section of the bottle, add water and refrigerate! Done!
You can buy online your bottle HERE. On their website you can also find other super nice infused water recipes to try at home LINK.

Well, a couple of weeks ago I spent a day at the pool and I decided to try some different recipes to fill in my 2 bottles. Check them out!

Ciao a tutti,
Per l’ennesima volta mi scuso per i pochissimi post degli ultimi mesi! Ma eccomi qui con una ricettina rinfrescante, per combattere questo caldo infernale!
Avrete notato nagivando sul web la moda delle infused water: le acque al sapore di frutta tanto in voga all’estero. Ovviamente non ho potuto fare a meno di provare a prepararle a casa. In questo post ho collaborato con my-botwox, un’azienda francese che produce delle bottiglie fatte apposta per creare le vostre acque fruttate e portarle comodamente ovunque. Tutto ciò che dovete fare è: scegliere la vostra frutta preferita (bio), tagliatela a pezzi, inseritela nella parte centrale della bottiglia, aggiungete acqua, mettete in frigo ed è fatta!
Potete comprare le bottiglie qui, e leggere alcune particolarissime ricettine QUI.
Alcuni weekend fa ho passato una giornata in piscina e ho deciso di provare alcune ricettine per acque saporite da portare con me! Fatemi sapere cosa ne pensate!

5.24.2016

The breakfast roundup



Hello readers,
I haven’t posted for a while, busy moving and at work, but the good thing is that I am back and summer is slowly approaching (and I can’t wait!).
Today I am launching a new series: the breakfast edition. Breakfast is by far my favorite meal of the day. I could spend hours sipping hot coffee, and spreading jam or honey on warm bread slices!
So I am posting a roundup of my recent breakfasts at home, while travelling in Italy, at the bar and while in Spain, plus, I am posting the recipes of the ones I made at home!

Buongiorno a tutti!
Non ho postato per un sacco di tempo e mi scuso per questa lunga pausa, ma il trasloco e il lavoro mi hanno tenuta abbastanza impegnata! La good news è che sono tornata e che da oggi inizio una nuova serie: the breakfast roundup. La colazione è decisamente il mio pasto preferito e se fosse per me passerei ore ogni mattina a sorseggiare caffè bollente e a spalmare marmellatine e i mieli più ricercati su delle fette di pane tostato ancora caldo! (Ho l’acquolina al solo pensiero!).

Così ho deciso di postare un bel po' di fotografie delle mie colazioni a casa, viaggiando in Italia e di quando sono stata in Spagna un mesetto fa. Sotto le foto trovate anche le ricettine delle mie colazioni preferite!!

3.15.2016

All purpose anchovies' sauce - Salsina alle alici per mille usi


Hello readers,
you all know that I love to always buy whatever fruit and vegetable mother nature has to offer in each season.. well, if you ever happened to be in Milan or in Rome, you should be aware of the puntarelle season.
Puntarelle shoots is a sort of chicory, a very tasty vegetable with a weird and scary shape. The taste is somehow bitter, like radish, and it is usually served as appetizer with some anchovies’ sauce. This is a traditional Roman salad recipe, which is now served in every restaurant in Milan during this season.
Since I am totally aware that tons of you won’t have access to this very peculiar vegetable, today I am posting about an anchovies' sauce recipe I totally made up the other day, which, not only goes super well with puntarelle, but that is super good as a dressing to any vegetable, let alone on a healthy chicken or turkey burger! (and I have done this as well!!)

So let’s get it started!
**************************
Ciao a tutti,
come ben sapete, amo sempre cucinare con la frutta e la verdura rigorosamente di stagione.. e se siete di Milano o di Roma, se ci avete vissuto o se semplicemente capitate qui talvolta, saprete che questo è il periodo delle puntarelle! Se invece non le conoscete, le puntarelle sono una verdura un po’ amarognola, una via di mezzo tra un cavolo, e un’insalata, ma con le sembianze di un broccolo un po’ mostruoso!
Secondo la ricetta classica romana, ormai diffusissima anche a Milano, le puntarelle vengono servite come antipasto, accompagnate alla salsa di alici. Strepitose!
Insomma, l’altra sera sono tornata a casa con le puntarelle e ho deciso di cimentarmi in una salsa di acciughe, che ho totalmente inventato ma che è piaciuta molto al mio ragazzo! L’abbiamo provata con le puntarelle, ma anche come condimento per un burger di pollo e pane integrale! Buonissimo!

3.08.2016

Happy women's day!


Dear readers,

just a quick post not related to food, to wish to all the strong and independent women out there a very happy women’s day!

I take advantage of this quick post to share with you a curiosity on the traditional flower we use to gift on women’s day in Italy: Mimosa!

The tradition of gifting mimosa seems to have its roots in March 1946, when Rita Montagnana and Teresa Mattei, two activists fighting for equality of women, decided to mark the UN international women day (8th of March) with a symbolic gesture of gifting small branches of mimosa to other women, as a sign of mutual respect and support.
According to different sources, there are several reasons why mimosa was eventually selected as the women’s flower, and include:
  • Its peculiarity of blooming in winter, thus being readily available to be gifted on March 8th,
  • Its spontaneous growth in several Italian regions, which well symbolized the aim of the women movement: making the world a place where women can also prosper, without having to fight for it.
  • Its fragile look but very strong resistance, allowing it to flourish in harsh and adverse conditions: like women.
I virtually gift all of you with a mimosa flower, sure that we will all commit to make this world a better place, with gender equality, collaboration and mutual respect.

Info for this post are from this blog while picture is mine.