7.25.2016

Fruit infused water - Acqua al sapore di frutta


Hello lovely readers,
I apologize for the delay, as usual, but again...hectic period for me! But well, I am back with a refreshing recipe, which is all we need!
Navigating the web you over the last period, you might have encountered tons of recipes of infused waters. Well, I couldn’t avoid giving them a try! This post is in collaboration with my-botwox, a French brand making the coolest infused water bottles. All you need to do is buy fresh fruit (I always suggest to go for organic, especially for infused water, as you will be drinking everything that lies on the peel!), chop it, and put it in the mid-section of the bottle, add water and refrigerate! Done!
You can buy online your bottle HERE. On their website you can also find other super nice infused water recipes to try at home LINK.

Well, a couple of weeks ago I spent a day at the pool and I decided to try some different recipes to fill in my 2 bottles. Check them out!

Ciao a tutti,
Per l’ennesima volta mi scuso per i pochissimi post degli ultimi mesi! Ma eccomi qui con una ricettina rinfrescante, per combattere questo caldo infernale!
Avrete notato nagivando sul web la moda delle infused water: le acque al sapore di frutta tanto in voga all’estero. Ovviamente non ho potuto fare a meno di provare a prepararle a casa. In questo post ho collaborato con my-botwox, un’azienda francese che produce delle bottiglie fatte apposta per creare le vostre acque fruttate e portarle comodamente ovunque. Tutto ciò che dovete fare è: scegliere la vostra frutta preferita (bio), tagliatela a pezzi, inseritela nella parte centrale della bottiglia, aggiungete acqua, mettete in frigo ed è fatta!
Potete comprare le bottiglie qui, e leggere alcune particolarissime ricettine QUI.
Alcuni weekend fa ho passato una giornata in piscina e ho deciso di provare alcune ricettine per acque saporite da portare con me! Fatemi sapere cosa ne pensate!



LEMON MINT – The Classic
Lemon and mint are the classic refreshing taste of summer. All you need to do is get very good organic lemons (not treated), mint leaves of your favorite kind (I grow them on my balcony, you know that!), and it is all done! A hint?! Add some honey and you’ll have that sweet taste which reminds of Arizona tea!


LIMONE E MENTA - Il Classico
Limone e menta sono l’accoppiata vincente dell’estate e un grande classico che non può non piacere. Comprate limoni biologici e non trattati (leggete sempre la lavagnetta al supermercato!) e scegliete la varietà di menta che preferite. Un consiglio? Aggiungete un po’ di miele per dolcificare e il risultato ricorderà un po’ il te Arizona (di cui vado matta!).



CHERRY BASIL – The Alternative
This is the most amazing time for cherries. Plus I recently found out that basil goes so well with red berries, blue berries and cherries, that you need to give this one a try! I suggest you tear apart some basil leaves and leave some of them as they are, to balance the taste!

CILIEGIE E BASILICO – L’alternativa
Chi non ama le ciliegie? Ho recentemente scoperto l’abbinamento pazzesco frutti rossi/mirtilli e ciliegie e l’erbetta italiana per eccellenza: il basilico! Sono pazzeschi insieme. Vi suggerisco di strappare alcune foglioline e lasciarne altre intere per bilanciare il sapore (non esagerate con le quantità perché il basilico è abbastanza forte e tende a sovrastare gli altri sapori!).



APRICOT LEMON – The Tanning Booster
You all know how much I love to tan, and apricots are all you need (of course also carrots, tomatoes, melon… they all help you out!). So cut them in pieces, add some small slices of organic lemon, honey or agave to sweet it up and you are ready for the pool! Go check out the tanning boosters here!

LIMONE E ALBICOCCHE – Per l’abbronzatura
Io amo l’abbronzatura e le albicocche sono perfette per garantire "the perfect tan". Tagliate le albicocche a pezzetti, limone bio a fettine, aggiungete miele o sciroppo di agave per dolcificare un po’ e il gioco è fatto! Per consigli su altri potenziatori di abbronzatura cliccate qui.


This post is written in collaboration with My-Botwox, but all opinions are mine. Pictures included are mine and from the web.


5.24.2016

The breakfast roundup


Hello readers,
I haven’t posted for a while, busy moving and at work, but the good thing is that I am back and summer is slowly approaching (and I can’t wait!).
Today I am launching a new series: the breakfast edition. Breakfast is by far my favorite meal of the day. I could spend hours sipping hot coffee, and spreading jam or honey on warm bread slices!
So I am posting a roundup of my recent breakfasts at home, while travelling in Italy, at the bar and while in Spain, plus, I am posting the recipes of the ones I made at home!

Buongiorno a tutti!
Non ho postato per un sacco di tempo e mi scuso per questa lunga pausa, ma il trasloco e il lavoro mi hanno tenuta abbastanza impegnata! La good news è che sono tornata e che da oggi inizio una nuova serie: the breakfast roundup. La colazione è decisamente il mio pasto preferito e se fosse per me passerei ore ogni mattina a sorseggiare caffè bollente e a spalmare marmellatine e i mieli più ricercati su delle fette di pane tostato ancora caldo! (Ho l’acquolina al solo pensiero!).

Così ho deciso di postare un bel po' di fotografie delle mie colazioni a casa, viaggiando in Italia e di quando sono stata in Spagna un mesetto fa. Sotto le foto trovate anche le ricettine delle mie colazioni preferite!!

****************************************************************

The Italian Classic: the cappuccino!

Generally speaking Italians have a super quick cappuccino at the bar counter, coupled with a jam/chocolate/cream croissant. Since I am a cinnamon lover and I am a little intolerant to milk, I usually opt for soy milk cinnamon cappuccino! Plus, who doesn't like pain au chocolat? Well, Princi, a renowned bar in Milan, gives a little piece of pain au chocolat to everyone with the morning coffee!

Come ben sappiamo noi italiani, non c'è nulla di meglio di un cappuccino schiumoso al bar la mattina prima di andare al lavoro. Io però, oltre ad essere un po' intollerante al latte, sono anche una grandissima amante della cannella. Perciò opto per il cappuccio di soia (con tanta schiuma) e aggiunta di cannella. La brioche tradizionale alla marmellata/miele/cioccolato o crema la sostituisco con il mini pezzettino di pain au chocolat che da Princi a Milano servono insieme al caffè la mattina presto!


The BIG healthy breakfast

This version of the big breakfast is perfect for those who like to sleep in on Saturday or Sunday mornings. I go for it during the weekends before my spin class at 11. It includes fresh fruit, cereals/oats/granola depending on the bar you go to, yogurt and liquid dark chocolate (YES!!!). The one in the picture is from the amazing bar chain Cioccolati Italiani.

Adoro questa versione della colazione dei campioni. E' perfetta per chi ama svegliarsi tardi il sabato e la domenica, o per chi, come me, quando rimane a Milano il weekend, è alla ricerca di una colazione bomba pre-spinning! 
Da Cioccolati Italiani, uno dei miei bar preferiti, include frutta fresca, yogurt, cereali/avena o granola, e un piccolo bricco di cioccolato fondente liquido! Una bomba!

My own

This is one of my favorite versions of a quick homemade breakfast: cold soy milk (I always go for organic soy milk), 2 weetabix, dried grapes, dark chocolate (70% cocoa), and honey! I like to couple it with either some breakfast tea (I love caramel tea) or hot moka coffee.

Questa è una delle mie colazioni preferite da fare a casa quando si è di fretta ma non si vuole fare a meno di godersi il miglior pasto della giornata: latte di soia freddo di frigorifero (io scelgo sempre soia biologica), 2 weetabix, uvetta o uva secca (nella foto uva gigante cilena), pezzetti di cioccolato fondente 70% e miele. Poi ovviamente caffè caldo di moka (si, io sono una moka lover) oppure te (adoro quello al caramello!).


The hotel edition

Who resists to a fancy and super large hotel breakfast? Not me! The one pictured is from Palace Hotel in Desenzano del Garda and includes fresh fruit, a slice of strudel (typical dessert from Germany, Austria and Norther Italy), and chocolate filled croissant. Hot coffee and fresh orange juice were included of course :)

Chi sa resistere alla mega colazione degli hotel? Di certo non io. Nella foto la colazione del mio weekend al Palace Hotel di Desenzano: frutta fresca, croissant al cioccolato, fetta di strudel caldo e ovviamente spremuta di arancia fresca e caffè bollente!


My own #2

This is another version of my typical home made breakfast (yes, my daily breakfast before work looks exactly like this).
Bread slices with honey and almonds, and home made jab (in this case orange jam/marmelade), Greek yogurt (in this case blueberry) with dried fruit or coconut flakes, apple juice (I always go for organic) and hot tea or coffee!

Questa è un'altra versione della mia colazione casereccia. 2 fette biscottate, una al miele e mandorle e una alla marmellata fatta in casa. In questo caso di arance. Yogurt greco con frutta secca o fiocchi di cocco (in questo caso yogurt ai mirtilli), succo di mela (biologico) e caffè o te!


The airport edition

When I need to catch an early morning flight I always start my day with a quick coffee at home and I opt for a larger breakfast once at the airport. This is from the La Coruna airport about a month ago and it includes an Americano coffee, fresh fruit with Greek yogurt and honey, and a almond cream pie.

Quando mi capita di viaggiare e prendere aerei la mattina presto, inizio la giornata con un caffè veloce a casa e aspetto di essere in aeroporto per concedermi una bella colazione. Quella nella foto è la colazione dell'aeroporto di La Coruna, durante un mio viaggio un mesetto fa: caffè americano, frutta fresca con yogurt e miele e una sfoglia con mandorle e crema!


The Spanish breakfast

This breakfast was truly amazing! We had a late breakfast at Pandelino in La Coruna, with American coffee, yogurt, granola and red berries, toasted wholegrain bread slices with the very typical tomatoe sauce with extra virgin olive oil (Tostada aceite y tomate). My sister opted for pancakes, herbal infusion tea and home made jam!

Questa sì che è stata una colazione top! Da Pandelino, a La Coruna abbiamo ordinato uno yogurt con granola e frutti rossi, caffè americano, la tipicissima salsa di pomodoro con olio d'oliva da spalmare sul pane integrale tostato e caldissimo (Tostada aceite y tomate). La mia sorellina ha ordinato pancake,marmellata fatta in casa e infuso di erbe.

****************************************************************

Now, what is your favorite breakfast? What do you eat to get ready for a long work day?

Adesso tocca a voi! Cosa mangiate la mattina prima del lavoro? E durante i weekend quando avete tutto il tempo per rilassarvi??

3.15.2016

All purpose anchovies' sauce - Salsina alle alici per mille usi


Hello readers,
you all know that I love to always buy whatever fruit and vegetable mother nature has to offer in each season.. well, if you ever happened to be in Milan or in Rome, you should be aware of the puntarelle season.
Puntarelle shoots is a sort of chicory, a very tasty vegetable with a weird and scary shape. The taste is somehow bitter, like radish, and it is usually served as appetizer with some anchovies’ sauce. This is a traditional Roman salad recipe, which is now served in every restaurant in Milan during this season.
Since I am totally aware that tons of you won’t have access to this very peculiar vegetable, today I am posting about an anchovies' sauce recipe I totally made up the other day, which, not only goes super well with puntarelle, but that is super good as a dressing to any vegetable, let alone on a healthy chicken or turkey burger! (and I have done this as well!!)

So let’s get it started!
**************************
Ciao a tutti,
come ben sapete, amo sempre cucinare con la frutta e la verdura rigorosamente di stagione.. e se siete di Milano o di Roma, se ci avete vissuto o se semplicemente capitate qui talvolta, saprete che questo è il periodo delle puntarelle! Se invece non le conoscete, le puntarelle sono una verdura un po’ amarognola, una via di mezzo tra un cavolo, e un’insalata, ma con le sembianze di un broccolo un po’ mostruoso!
Secondo la ricetta classica romana, ormai diffusissima anche a Milano, le puntarelle vengono servite come antipasto, accompagnate alla salsa di alici. Strepitose!
Insomma, l’altra sera sono tornata a casa con le puntarelle e ho deciso di cimentarmi in una salsa di acciughe, che ho totalmente inventato ma che è piaciuta molto al mio ragazzo! L’abbiamo provata con le puntarelle, ma anche come condimento per un burger di pollo e pane integrale! Buonissimo!


INGREDIENTS
  • 1 anchovies jar, preferably in olive oil
  • A handful of cashew nuts
  • Some Greek herbs or oregano
  • 1 clove of garlic (optional)
  • 1 table spoon of extra virgin olive oil

PROCESS
  • Chop the anchovies in very small pieces using a sharp knife (don't worry about getting rid of their olive oil)
  • Chop the cashew nuts in very small pieces and set them aside
  • Turn on the heat and pour 1 table spoon of olive oil in a small pan, with the garlic clove and all your anchovies
  • Get rid of the clove once it turns gold (or whenever you wish),
  • Add cashews and stir well, you can use a wooden spoon to smash the anchovies and cashews to make a smoother mixture
  • Add just some dried herbs (I went for Greek mix)
  • Still well, turn off the heat and set your mix away from any heating source
  • If it appears too thick, add some olive oil and stir well
  • Let it chill a little and serve with vegetables, burgers, meat… or whatever needs additional flavor! Perfect with mozzarella cheese as well!!


INGREDIENTI
  • 1 confezione di alici sottolio (preferibilmente di oliva)
  • Una manciata di anacardi al naturale
  • Un po’ di erbe greche o origano essiccato
  • 1 spicchio di aglio (opzionale)
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine

PROCEDIMENTO
  • Tagliate a pezzetti le alici sottolio senza preoccuparvi di strizzarle del loro olio
  • Sminuzzate gli anacardi al naturale e metteteli da parte
  • Accendete il fuoco e fate rosolare uno spicchio d’aglio in un cucchiaio di olio extra vergine, aggiungete le alici e mescolate bene
  • Togliete lo spicchio d’aglio non appena è dorato,
  • Schiacciate le alici per renderle una specie di purea, aiutandovi con un cucchiaio di legno
  • Aggiungete gli anacardi e continuate a mescolare bene
  • Aggiungete un po’ di erbette essiccate (io ho scelto il mix di erbe greche)
  • Togliete dal fuoco e fate raffreddare un po’, se necessario aggiungete dell’olio di oliva crudo
  • Servite con le vostre verdure preferite, hamburger, veggie burgers, bolliti e mozzarella! Buon appetito!

This is a DIY healthy burger: you just serve all the ingredients, difference sauces, dressings and vegetables, and have your guests make their own burger!

Questa è la foto di un hamburger fai da te: servite tutti gli ingredienti, incluse diverse salsine e condimenti e fate creare direttamente ai vostro ospiti il loro panino preferito!

3.08.2016

Happy women's day!


Dear readers,

just a quick post not related to food, to wish to all the strong and independent women out there a very happy women’s day!

I take advantage of this quick post to share with you a curiosity on the traditional flower we use to gift on women’s day in Italy: Mimosa!

The tradition of gifting mimosa seems to have its roots in March 1946, when Rita Montagnana and Teresa Mattei, two activists fighting for equality of women, decided to mark the UN international women day (8th of March) with a symbolic gesture of gifting small branches of mimosa to other women, as a sign of mutual respect and support.
According to different sources, there are several reasons why mimosa was eventually selected as the women’s flower, and include:
  • Its peculiarity of blooming in winter, thus being readily available to be gifted on March 8th,
  • Its spontaneous growth in several Italian regions, which well symbolized the aim of the women movement: making the world a place where women can also prosper, without having to fight for it.
  • Its fragile look but very strong resistance, allowing it to flourish in harsh and adverse conditions: like women.
I virtually gift all of you with a mimosa flower, sure that we will all commit to make this world a better place, with gender equality, collaboration and mutual respect.

Info for this post are from this blog while picture is mine.

1.27.2016

Chocolate tangerine protein shake - Drink proteico al profumo di inverno


Hello lovely readers,
I know some of you are stuck in their homes because of the snow, while some others are complaining because of no snow on the ski slopes (isn’t that crazy?!)... Anyway, today’s recipe is for all of you sporty people, who are looking for some protein shake recipe that taste just like the best dessert you have ever had! And I am not lying!! I am not a protein shake lover, since up until today I never found a healthy drink with a very good taste, so I was very reluctant to include any protein drink into my regular diet. But Yuve really tastes wonderful...Let alone the fact that it is 100% organic, vegan and raw! 
For those of you looking for other protein rich desserts, check out this blog post!
But now...Let’s get started!

Buongiorno a tutti,
In questo momento alcuni di voi sono bloccati a casa per la troppa neve, mentre altri non fanno altro che lamentarsi dell’assenza di neve sulle piste da sci: pazzesco no?... In ogni caso e ovunque voi siate, la ricettina di oggi è per tutti gli sportivi che da tempo sono alla ricerca di un drink proteico con un buon sapore! Io personalmente non sono mai stata una grande supporter dei drink proteici, soprattutto perché non ho mai trovato un brand che offrisse allo stesso tempo un drink sano, con ingredienti naturali, e con un buon sapore. Ma Yuve è davvero buonissimo e vi sembrerà più che altro il dolce più buono che voi abbiate mai mangiato... altro che bibitone proteico! Per altro è vegano, biologico e raw... 
Se cercate altre idee per colazioni e snack proteici, date anche un'occhiata a questo post ! Ma ora... cominciamo!

Ingredients
  • 1 pack of Yuve chia seeds cocoa protein shake
  • 1 glass of your favorite milk – I used organic soy milk
  • 1 tangerine (the peel of half tangerine and the juice of 1 entire tangerine – minus two wedges, that you would need for decoration)
  • A handful of cacao nibs or a small square of dark chocolate
Procedure
  • Rinse well the orange or tangerine
  • Grate some orange zest or tangerine zest and set aside
  • Set aside 2 wedges and juice the rest of the tangerine
  • If you opted for dark chocolate, break the chocolate square into small pieces using a sharp knife, and set aside
  • Pour the content of a pack of Yuve protein powder and a glass of refrigerated milk in the mixer/blender and start mixing at moderate speed
  • Add the orange or tangerine juice and zest and mix again. At this point your whole kitchen will start smelling just amazing and you siblings or mom would probably come to you to get some of whatever you are preparing! At this point the mixture would be thick and bubbly!
  • Add some cacao nibs or dark chocolate pieces and mix at low speed
  • Pour the protein shake into a tall glass, decorate with some cocoa nibs, sprinkle additional tangerine zest (optional) and place 2 wedges of tangerine on the side of the glass (by making a small cut at their end).
ENJOY!!

Ingredienti
  • 1 bustina di Yuve con semi di chia e cacao
  • 1 bicchiere colmo del vostro latte preferito – io ho usato il latte di soia biologico 
  • 1 clementina (vi servirà la scorzetta grattugiata di metà clementina, 2 spicchi per decorazione e il succo di tutta la clementina rimasta)
  • Una manciata di fave di cacao o un cubetto di cioccolato extra fondente
Procedura
  • Lavate bene la clementina
  • Grattate la scorza della clementina e mettetela da parte, insieme a due spicchi
  • Spremete il resto della clementina e tenete da parte il succo
  • Se avete scelto di usare il cioccolato fondente, sbriciolatene un cubetto e tenetelo da parte
  • Versate in un frullatore o robot da cucina il contenuto di una busta di Yuve, aggiungete il bicchiere di latte da frigorifero e frullate ad velocità medio-alta
  • Aggiungete la buccia grattugiata e il succo e frullate di nuovo. A questo punto la consistenza del mix sarà molto densa e presenterà un po’ di gustosissime bollicine! E’ probabile che fratelli, sorelle e mamme vi raggiungano in cucina, sentendo il profumo favoloso del cioccolato e della clementina e vi chiedano un po’ del vostro bibitone!
  • Aggiungete alcuni pezzettini di cioccolato o alcune fave di cacao e date un’ultima frullata (più lenta).
  • Versate il mix in un bicchiere alto, aggiungete alcune fave di cacao o pezzetti di cioccolato, un po’ di scorzetta (opzionale) e decorate con i 2 spicchi che avevate messo da parte.

Note to protein shake lovers: organic vegan protein shakes are amazing sources of proteins, but should not be abused of. One protein shake is perfect if you are doing sports or following a diet, which does not include a lot of meat or fish. However, protein shakes have a quite high caloric intake, so be careful… and I am telling you this because after trying this recipe you would for sure want more and more and more!!!!

NOTA per gli amanti dei drink proteici: I bibitoni proteici sono un’ottima fonte di proteine, soprattutto se vegetali o a base di bianco d’uovo e sono ovviamente consigliati a chi segue una dieta povera di carne e pesce, o chi fa molto sport e ha obiettivi precisi in termini di massa muscolare. Attenzione però, perché questi drink hanno spesso un contenuto calorico altino ed è bene non abusarne. Ve lo dico perché una volta provata questa bontà, ne vorrete sicuramente dell’altra!!


This post is in collaboration with Yuve, but all opinions, reviews and recipes are my own.

Questo post è scritto in collaborazione con Yuve, ma tutte i pensieri, opinioni e ricette sono i miei.

1.18.2016

Salmon toasts with orange dressing - Bruschette con salmone al profumo di arancia


Hello!
How are you guys doing? I hope that you have spent a fantastic time with your family and friends during the holiday period! I bet that most of you have already started following a proper workout and nutrition plan to get that bikini body we all wish for! Good for you! January is the perfect month for fresh starts, new resolutions and challenging goals!
Today I am posting the recipe for a quick salmon toast! For those of you living in Italy, I noticed that grocery stores have a lot of smoked salmon on sale, so it is definitely the right time to buy the best one or to find out which variety you prefer: from Scotland, Norway, Alaska, Canada… Thanks to these sales, I had the chance to try a premium wild salmon from Alaska and I loved it! But let’s get started…

Ciao a tutti!
Come va? Le feste sono finite e spero che tutti voi, come me, abbiate avuto la possibilità di passare un po’ di tempo con la vostra famiglia. Immagino che molti di voi siano già alle prese con la normale routine: lavoro, scadenze, stress... Se siete come me, avrete anche già riniziato a mangiare sano e a fare attività fisica regolare! Gennaio è il migliore mese per iniziare dei progetti, pensare a nuovi obiettivi e mettersi in gioco no?
Oggi vi propongo una ricettina velocissima di una tartina al salmone. Non so se come me avete notato che in questo periodo i supermercati sono pieni zeppi di offerte sul salmone affumicato (devono aver rimanenze dal Natale!), perciò perché non approfittare delle promozioni per comprare le migliori varietà o per provarne diverse e capire quale preferite (scozzese, norvegese, canadese, dell’Alaska..). Proprio in questo periodo ho comprato un salmone selvaggio dell’Alaska: buonissimo!!...

12.30.2015

Buffalo cheese pumpkin dip - Crema di formaggio di bufala alla zucca

Hello readers,
I hope you had an amazing Xmas with your family! As usual, I spent Xmas Eve and Xmas day with my family and my sister was home with us as well! I also had a lot of food, but, that is all part of the game right? We still have New Year’s to go, and then, let’s get back on track!
But in the meantime, I am posting a quick appetizer recipe you can serve on New Year’s Eve. This post is in collaboration with Bufalapiù: a fully integrated chain of stores selling products from buffalo milk. They breed their buffalos in the countryside of Bergamo (they even organize visits at their farm during spring and summer!), they take care of the full delivery of the products to the points of sale, and they operate their stores. 
You can watch the video of how they run their activity HERE
The full control of the whole value chain guarantees the superior quality of their products. They also have an online store, where you can access the full product range. 
Today I will show you my own recipe of the PUMPKIN DIP made with buffalo soft cheese spread. It is AMAZING!

***********
Ciao a tutti,
Come avete passato questo Natale? Per me è davvero volato, ma come sempre è stato bellissimo. Mia sorella è tornata a casa e abbiamo passato un po’ di tempo tutti insieme, mangiando cibo superlativo e fregandocene della dieta. Ma alla fine fa parte delle regole del gioco no? Manca solo capodanno, e poi torniamo in forma!
Nel frattempo però, ho pensato ad una ricettina per un antipasto velocissimo da servire al cenone di capodanno. Va benissimo, sia se avete intenzione di fare una cena in grande stile, con mille portate, sia se pensate di fare un buffet veloce, o di giocare a carte sgranocchiando qualcosa. 
Questo post è in collaborazione con Bufalapiù: un’azienda integrata verticalmente, che alleva le bufale nella campagna bergamasca (è possibile visitare la fattoria in primavera/estate), gestisce la logistica ai punti vendita e controlla direttamente i suoi negozi. Insomma, la qualità dei prodotti è assicurata lungo tutta la filiera. Potete vedere il video di come gestiscono la loro attività QUI
Io vado matta per il latte di bufala e tutto ciò che ne deriva. Sappiamo bene che non è leggerissimo... perciò bisogna approfittare di questi periodi dell’anno per gustarcelo, no?

Potete leggere tutto di questa azienda, che ha più punti vendita in Lombardia e un online store QUI. Oggi vi mostrerò come fare una velocissima crema di zucca utilizzando il cremoso Bufalapiù.